GIORNATA ECOLOGICA con raccolta di PLASTICA e RIFIUTI in mare ed in spiaggia

logo-web-circolo-nautico-vasto

 

Carissimo Socio del C.N.V.,

con la presente ti invito a partecipare con la tua imbarcazione o con la tua semplice presenza alla “GIORNATA ECOLOGICA con raccolta di PLASTICA e RIFIUTI in mare ed in spiaggia” che si terrà, presso Punta Penna, domenica 28 luglio. Tale evento è patrocinato dal Comune di Vasto grazie all’interessamento speciale dell’Amministrazione Comunale.

La partenza delle barche avverrà alle ore 10:00 ed il rientro è previsto per le 12:30 per poi stimare la quantità di rifiuti raccolti. L’evento verrà coadiuvato dal personale della Capitaneria di Porto sia in mare che a terra.

Per ribadire il senso di appartenenza a questa giornata, tutti i partecipanti potranno indossare una maglietta con il logo del C.N.V. avuta grazie alla generosità del nostro socio Michele De Carlo.

Questa iniziativa, destinata a crescere nel tempo, è nata dalla volontà di sensibilizzare noi tutti sulla tematica dell’impatto dei rifiuti in mare e soprattutto sulle conseguenze per l’ecosistema marino.

A farci compagnia in questa nuova avventura ci saranno le “Sentinelle del mare”, gruppo appartenente al progetto supportato da Confturismo-Confcommercio di Chieti in collaborazione con l’università Alma Mater di Bologna che ha come scopo quello di coinvolgere gli amanti del mare, in particolare subacquei e snorkelisti, nella raccolta di dati sullo stato della biodiversità, e quindi di salute del nostro mare. Li accompagnerà Nebbia, cane eroe da salvataggio, medaglia d’oro e sentinella speciale che partecipa attivamente al progetto.

Di seguito ti mostro lo scatto di Justin Hofman, arrivato fra i finalisti al contest Natural History Mueseum’s Wildlife Photographer of the Year e diventato famoso in tutto il mondo. La foto, scattata nelle acque inquinate nell’isola di Sumbara, in Indonesia, mostra un cavalluccio marino che nuota aggrappato ad un cotton fioc.

Nel tempo, per effetto del moto ondoso e dei raggi solari, le plastiche in mare si frammentano in microplastiche, entrano nella catena alimentare, divenendo cibo per i pesci e un pericolo, oltre che per gli ecosistemi marini, per la saluta umana.

Quindi domenica prossima armiamoci di cestini e retini e raccogliamo in mare tutto quello che lo inquina: tappi, flaconi, coperchi, mozziconi, bottiglie, frammenti di polistirolo ecc….

È tempo di invertire la rotta e modificare le nostre abitudini imparando a rispettare l’ambiente, altrimenti sarà l’ambiente a modificare le nostre vite, “per sempre”!

Cordialità.

Il Consigliere

Paola Priori

Recommend
Share
Tagged in